domenica 04 dicembre | 15:33
pubblicato il 04/feb/2014 18:22

Crisi: Sangalli, non logorare dialogo tra parti sociali e governo

(ASCA) - Roma, 4 feb 2014 - ''Le imprese, soprattutto quelle che vivono di domanda interna, sono stremate da una crisi senza precedenti. E il 2014 non si prospetta certo come l'anno di una ripartenza robusta dell'economia''. Cosi' il Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, sul dibattito riguardante la crisi.

Per Sangalli si deve ''portare, dunque, all'attenzione del Governo le istanze di imprese che stanno chiudendo o continuano a soffrire per il perdurare della crisi e' una delle funzioni delle organizzazioni di rappresentanza. Ci pare, quindi, legittimo e doveroso insistere a denunciare i problemi strutturali della nostra economia, primo fra tutti il livello di pressione fiscale che e' incompatibile con qualsiasi concreta prospettiva di ripresa''. Secondo il presidente di Confcommercio ''e', pertanto, indispensabile, in questa fase ancora molto delicata, non logorare il dialogo tra Parti sociali e Governo per evitare che la crisi economica si trasformi sempre di piu' in crisi sociale. Bene, dunque, il richiamo di Bonanni a fare battaglia comune per lo sviluppo del Paese''. red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari