domenica 19 febbraio | 16:13
pubblicato il 05/giu/2014 12:00

Crisi, Sangalli: Italia gravemente malata, non è fuori pericolo

Bisogna fare le riforme

Crisi, Sangalli: Italia gravemente malata, non è fuori pericolo

Roma, 5 giu. (askanews) - L'Italia "è ancora gravemente malata di bassa crescita; non è affatto fuori pericolo". Questo il monito del presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, lanciato in occasione dell'assemblea annuale. Per Sangalli "in una parola, le nostre possibilità di crescita e sviluppo sono oggi inferiori a quelle già esigue di qualche anno fa". I dati sui consumi del mese di aprile, ha detto, "indicano ancora una riduzione di tre decimi di punto. Sempre in aprile, gli occupati hanno toccato un nuovo minimo storico. E' stridente la contraddizione tra fiducia, in risposta agli annunci del governo, e comportamenti effettivi di famiglie e imprese: perchè sulla fiducia prevale ancora l'oppressione fiscale". Per il presidente di Confcommercio "non ci sarà una ripresa salvifica. Ci dobbiamo salvare da soli: facendo le riforme. E tutte le riforme che servono dipendono dalla riforma della spesa pubblica. Nonostante i primi apprezzabili sforzi fatti, la spesa pubblica presenta ancora ampi margini di riduzione e di riqualificazione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia