domenica 04 dicembre | 09:47
pubblicato il 25/ott/2011 12:12

Crisi/ Sangalli: Diciamo 'Basta' e platea Confcommercio applaude

In corso gli Stati Generali dell'associazione

Crisi/ Sangalli: Diciamo 'Basta' e platea Confcommercio applaude

Milano, 25 ott. (askanews) - "E' arrivato il momento di dire basta, di reagire e di cambiare". E' a questo punto che l'intervento del presidente della Confcommercio, Carlo Sangalli, è stato interrotto dagli applausi della platea, nel corso degli Stati generali dell'associazione, convocati per presentare il documento programmatico 'Anzitutto l'Italia', contenente le proposte per la crescita e lo sviluppo. "Storie di progetti d'impresa e di vita che si infrangono e per le quali non c'è neppure uno straccio di decenti ammortizzatori - ha detto Sangalli - Si chiude e si viene rottomati, punto e basta. Basta, però, oggi lo diciamo noi". Applausi hanno accolto il discorso di Sangalli anche quando ha toccato la questione dell'evasione fiscale. "Chi evade mina le fondamenta del patto di cittadinanza e agisce contro la crescita e contro lo sviluppo dell'Italia - ha affermato - Noi, noi che dei paradisi fiscali non conosciamo neppure l'indirizzo e che di 'santi in paradiso' non ne abbiamo, lo diciamo forte e chiaro".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari