mercoledì 07 dicembre | 10:06
pubblicato il 10/lug/2013 12:08

Crisi: Saccomanni, giudizio S&P fondato su numeri del passato

(ASCA) - Roma, 10 lug - ''Come in precedenti casi si tratta di una estrapolazione di dati del passato basati sugli scenari peggiori''. Cosi' il ministro dell'Economia e delle Finanze, Fabrizio Saccomanni, giudica la decisione di Standard e Poor's di ridurre il rating sul debito pubblico italiano. ''L'analisi di Standard & Poor's si basa su numeri che coprono fino il primo trimestre del 2013, senza considerare il miglioramento dei conti pubblici e la ripresa economica dal 4* trimestre di quest'anno. Comunque l'Italia deve tenere la barra ferma sul risanamento dei conti pubblici. Saranno poi i risparmiatori italiani e gli investitori a dare il giudizio finale su titoli di stato italiani. Oggi, per esempio, mi dicono che l'asta dei titoli di Stato e' andata bene'' ha sottolineato Saccomanni. men/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: domani Cda dopo incontro Bce. Sale ipotesi intervento Stato
Banche
Banche, Dombrovskis: l'Italia è preparata se e quando servisse
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Bce
Il direttorio Bce decide giovedì su proroga al piano di stimoli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni