domenica 26 febbraio | 17:54
pubblicato il 28/gen/2013 14:44

Crisi: Rete Imprese, in 250 a Torino per mobilitazione nazionale

(ASCA) - Torino, 28 gen - Circa 250 piccoli imprenditori si sono riuniti a Torino, al centro congressi di Torino Incontra sotto le insegne di Rete Imprese Italia, (l'associazione che riunisce le cinque maggiori organizzazioni di artigianato, commercio, turismo, servizi e trasporti) per la giornata di mobilitazione nazionale. Dopo aver seguito in collegamento streaming l'intervento da Roma del presidente nazionale, Carlo Sangalli, e' stata sottolineata la situazione di particolare difficolta' della regione Piemonte, che sta pagando alla crisi un conto piu' salato rispetto ad altre regioni.

Nei primi nove mesi del 2012, ha ricordato Maria Luisa Coppa, responsabile del commercio, hanno chiuso 3546 imprese, di cui 2300 nel commercio e di queste quasi due su tre in provincia di Torino. Questo in un settore che rappresenta si nel capoluogo che nella regione oltre il 60% degli occupati.

''Di questo rigore - ha detto Coppa - si rischia di morire''. ''C'e' una esasperazione forte'', ha aggiunto elencando i fronti caldi del sistema delle imprese rappresentate da Rete Italia: fisco, credito, politica industriale e burocrazia. eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech