martedì 21 febbraio | 06:52
pubblicato il 08/nov/2011 20:47

Crisi/ Rehn: Situazione economica Italia molto preoccupante

Missione Ue a Roma esempio nuova sorveglianza rafforzata bilanci

Crisi/ Rehn: Situazione economica Italia molto preoccupante

Bruxelles, 8 nov. (askanews) - Il commissario europeo agli Affari economici e monetari, Olli Rehn, ha parlato a lungo della situazione italiana, definendola "drammatica", durante la conferenza stampa oggi a Bruxelles al termine del Consiglio Ecofin. Rehn ha avvertito che proprio con la missione i monitoraggio della Commissione inviata a Roma da domani verrà applicato per la prima volta il quadro di regole rafforzate per la sorveglianza economica e di bilancio dei paesi dell'Eurozona. Dopo aver definito "molto preoccupante la situazione economica e finanziaria dell'Italia", il commissario ha sottolineato: "Vogliamo aiutare l'Italia con la nostra sorveglianza: la nostra missione di monitoraggio, da domani, incontrerà ministri e alti funzionari". E' una missione, ha precisato, "essenzialmente collegata alla preparazione di alcuni misure di bilancio e alle riforme strutturali che sono necessarie per conseguire gli obiettivi di bilancio della lettera del governo italiano all'Ue (la 'lettera d'intenti' di Berlusconi del 26 ottobre, ndr) e per assicurare la sostenibilità" economica dell'Italia. Ciò che, ha osservato Rehn, "quando sarà fatto, servirà al Paese, in futuro, qualunque sia il suo governo". Il commissario ha dato poi un'altra definizione della situazione italiana, come un "bersaglio in movimento". Il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, ha riferito ancora Rehn, durante la riunione dell'Eurogruppo di ieri "ci ha fornito ulteriori dettagli sui piani per conseguire gli obiettivi di bilancio e per avanzare sulle riforme economiche. La Commissione ha mandato un questionario al governo italiano venerdì scorso e la nostra missione di monitoraggio comincerà a lavorare a Roma domani. Io presenterò la nostra valutazione dei risultati della missione e delle risposte al questionario, ndr) all'Eurogruppo più tardi, questo mese". Quanto al termine entro cui la Commissione si attende le risposte dell'Italia alle 39 domande del questionario, Rehn ha risposto: "Prima sarà, meglio sarà: il tempo è essenziale. Noi vogliamo aiutare l'Italia in partenariato con il popolo italiano e tutta la società italiana". Questo, ha continuato il commissario, "è solo il primo passo nel monitoraggio rafforzato dell'Italia da parte della Commissione. Vi saranno delle revisioni regolari per seguire i progressi nell'attuazione delle riforme". Dopo aver sottolineato che il pacchetto di misure per il rafforzamento della governance economica dell'Eurozona (il cosiddetto 'Six Pack') è stato adottato formalmente proprio oggi, e che entrerà in vigore a metà dicembre, Rehn ha avvertito: "Ho intenzione di applicare pienamente le nuove regole per la sorveglianza economica, fin dal primo giorno e anche prima, cominciando con la missione di monitoraggio dell'Italia".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia