venerdì 09 dicembre | 03:11
pubblicato il 08/nov/2011 20:47

Crisi/ Rehn: Situazione economica Italia molto preoccupante

Missione Ue a Roma esempio nuova sorveglianza rafforzata bilanci

Crisi/ Rehn: Situazione economica Italia molto preoccupante

Bruxelles, 8 nov. (askanews) - Il commissario europeo agli Affari economici e monetari, Olli Rehn, ha parlato a lungo della situazione italiana, definendola "drammatica", durante la conferenza stampa oggi a Bruxelles al termine del Consiglio Ecofin. Rehn ha avvertito che proprio con la missione i monitoraggio della Commissione inviata a Roma da domani verrà applicato per la prima volta il quadro di regole rafforzate per la sorveglianza economica e di bilancio dei paesi dell'Eurozona. Dopo aver definito "molto preoccupante la situazione economica e finanziaria dell'Italia", il commissario ha sottolineato: "Vogliamo aiutare l'Italia con la nostra sorveglianza: la nostra missione di monitoraggio, da domani, incontrerà ministri e alti funzionari". E' una missione, ha precisato, "essenzialmente collegata alla preparazione di alcuni misure di bilancio e alle riforme strutturali che sono necessarie per conseguire gli obiettivi di bilancio della lettera del governo italiano all'Ue (la 'lettera d'intenti' di Berlusconi del 26 ottobre, ndr) e per assicurare la sostenibilità" economica dell'Italia. Ciò che, ha osservato Rehn, "quando sarà fatto, servirà al Paese, in futuro, qualunque sia il suo governo". Il commissario ha dato poi un'altra definizione della situazione italiana, come un "bersaglio in movimento". Il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, ha riferito ancora Rehn, durante la riunione dell'Eurogruppo di ieri "ci ha fornito ulteriori dettagli sui piani per conseguire gli obiettivi di bilancio e per avanzare sulle riforme economiche. La Commissione ha mandato un questionario al governo italiano venerdì scorso e la nostra missione di monitoraggio comincerà a lavorare a Roma domani. Io presenterò la nostra valutazione dei risultati della missione e delle risposte al questionario, ndr) all'Eurogruppo più tardi, questo mese". Quanto al termine entro cui la Commissione si attende le risposte dell'Italia alle 39 domande del questionario, Rehn ha risposto: "Prima sarà, meglio sarà: il tempo è essenziale. Noi vogliamo aiutare l'Italia in partenariato con il popolo italiano e tutta la società italiana". Questo, ha continuato il commissario, "è solo il primo passo nel monitoraggio rafforzato dell'Italia da parte della Commissione. Vi saranno delle revisioni regolari per seguire i progressi nell'attuazione delle riforme". Dopo aver sottolineato che il pacchetto di misure per il rafforzamento della governance economica dell'Eurozona (il cosiddetto 'Six Pack') è stato adottato formalmente proprio oggi, e che entrerà in vigore a metà dicembre, Rehn ha avvertito: "Ho intenzione di applicare pienamente le nuove regole per la sorveglianza economica, fin dal primo giorno e anche prima, cominciando con la missione di monitoraggio dell'Italia".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni