lunedì 20 febbraio | 09:40
pubblicato il 09/apr/2013 08:49

Crisi: Rehn, ok impegno Italia per deficit 2013 sotto 3% (1 update)

(ASCA) - Roma, 9 apr - Il commissario europeo agli Affari economici e monetari, Olli Rehn, accoglie favorevolmente l'impegno dell'Italia a mantenere il deficit al di sotto del 3% del Pil nel 2013.

''La Commissione europea - afferma Rehn in una nota dopo l'incontro di ieri con il ministro del tesoro Vittorio Grilli - conferma il suo supporto al piano di smaltimento dei debiti della Pubblica amministrazione. Cio' servira' ad allentare la restrizione di liquidita' e a supportare la ripresa economica''.

Rehn ricorda poi che cio' e' stato possibile ''grazie al considerevole miglioramento della situazione dei conti pubblici'' italiani. ''Premesse queste chiarificazioni tecniche - aggiunge Rehn - la Commissione accoglie con favore l'impegno del governo italiano a monitorare attentamente la situazione e a mantenere il deficit 2013 sotto il 3%'' in particolare attraverso meccanismi di salvaguardia contenuti nel decreto legge sullo sblocco dei pagamenti della Pubblica amministrazione.

''La Commissione - conclude Rehn - ritiene che in futuro l'Italia dovra' prevenire l'accumulo di nuovi debiti a tutti i livelli delle amministrazioni pubbliche, cosi' come richiesto dalla direttiva europea sui pagamenti''.

sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia