venerdì 24 febbraio | 14:36
pubblicato il 25/nov/2011 11:36

Crisi/ Rehn: Italia ha di fronte sfide formidabili

Ora deve dare segnali forti a mercati e cittadini

Crisi/ Rehn: Italia ha di fronte sfide formidabili

Roma, 25 nov. (askanews) - "L'Italia ha di fronte sfide formidabili", bisogna ora che il paese dia "segnali forti a mercati e cittadini" sul perseguimento di obiettivi che tuttavia sono "raggiungibili". Lo ha affermato il vice presidente della Commissione europea, Olli Rehn, responsabile di Affari economici, durante una audizione alla Camera. "Servono misure ambiziose, misure per rilanciare la crescita e garantire l'equità sociale, negli ultimi mesi - ha aggiunto - ci sono stati dei progressi". Rehn ha chiesto una piena attuazione delle misure annunciate negli ultimi mesi, sottolineando l'importanza degli intenti di riforma su alcuni segmenti, ad esempio sulle professioni, annunciate dal Belpaese. Secondo il vicepresidente della Commissione bisogna intervenire sulle "debolezze ben note e di lungo periodo" dell'Italia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Alitalia
Alitalia, sindacati: adesione sciopero unanime, azienda tratti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech