venerdì 09 dicembre | 16:45
pubblicato il 21/nov/2013 11:28

Crisi: Rehn, e' ora di rallentare il consolidamento e rafforzare la crescita

Crisi: Rehn, e' ora di rallentare il consolidamento e rafforzare la crescita

(ASCA) - Bruxelles, 21 nov - Avanti con riforme e consolidamento di bilancio, ma a ritmi piu' contenuti per lasciare spazio a politiche di crescita. Questo il suggerimento che arriva dalla Commissione europea agli Stati membri. ''Negli ultimi due anni gli squilibri si sono dimezzati, e ora possiamo rallentare'', sostiene il commissario europeo per gli Affari economici e monetari, Olli Rehn, nel corso dell'audizione in commissione Problemi economici, riunita a Strasburgo a margine dei lavori dell'Aula in sessione plenaria. ''I deficit di bilancio sono ridotti della meta' e questo ci permette di rallentare il ritmo del consolidamento di bilancio e di concentrarci sulle misure per la crescita''. Rehn tuttavia precisa che le misure di austerita' non vanno abbandonate, ma solo portate avanti in modo meno stringente. ''Dobbiamo continuare con il consolidamento rafforzando la crescita''. bne/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Borsa
La Borsa di Milano brinda alla proroga del Qe Bce, Ftse-Mib +1,64%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina