sabato 03 dicembre | 20:45
pubblicato il 12/ago/2011 20:13

Crisi/ Per negozi e attività rischio chiusura senza scontrino

Ulteriore tracciabilità per transazioni superiori ai 2.500 euro

Crisi/ Per negozi e attività rischio chiusura senza scontrino

Roma, 12 ago. (askanews) - Giro di vite contro l'evasione fiscale, con la possibilità di sospendere l'attività se non sono emessi scontrini e fatture. Nella bozza della manovra anticrisi all'esame del consiglio dei ministri si prevedono infatti maggiori sanzioni (fino alla sospensione dell'attività) per mancata emissione di fatture o scontrini fiscali. E c'è anche l'ulteriore tracciabilità di tutte le transazioni superiori ai 2.500 euro, con comunicazione all'Agenzia delle entrate delle operazioni per le quali è prevista l'applicazione dell'Iva (il cosiddetto 'spesometro', già in vigore dal primo luglio).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari