domenica 26 febbraio | 13:13
pubblicato il 12/lug/2012 14:26

Crisi/ Passera: Uso distorto concertazione ha fatto danni

Serve dialogo ma chi ha responsabilità decida

Crisi/ Passera: Uso distorto concertazione ha fatto danni

Roma, 12 lug. (askanews) - L'uso distorto della concertazione ha fatto male all'Italia in passato. Il ministro dello Sviluppo economico e delle infrastrutture e trasporti, Corrado Passera, si dice d'accordo sulle affermazioni di ieri del premier Mario Monti. "Siamo tutti d'accordo - ha detto a margine di un convegno del comitato Leonardo sul Made in Italy - che un uso distorto della concertazione ha portato a decisioni molto negative in passato per il nostro paese. Questo non vuol dire - ha aggiunto - che un dialogo tra parti responsabili dove poi alla fine chi ha responsabilità decide, non sia un metodo giusto". "In Italia - ha ricordato Passera facendo riferimento all'importanza del dialogo - una riforma dura come quella delle pensioni è stata portata avanti con l'accordo dei sindacati. Un uso distorto della concertazione - ha ribadito - negli ultimi decenni ha portato però a effetti molto negativi per il paese, il confronto forte tra le parti va bene ma alla fine chi ha responsabilità deve decidere".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech