giovedì 23 febbraio | 08:30
pubblicato il 16/gen/2013 17:26

Crisi: Parlamento Ue approva nuove regole su agenzie rating

Crisi: Parlamento Ue approva nuove regole su agenzie rating

(ASCA) - Bruxelles, 16 gen - Con 579 voti a favore, 58 contrari e 60 astenuti l'Assemblea del Parlamento europeo ha approvato le nuove regole per le agenzie di rating. In base alle nuove norme, le agenzie potranno pubblicare rating non richiesti sul debito sovrano, informazioni o dati relativi a uno stesso paese ''non piu' di tre volte in un anno''. Tutte le informazioni, inoltre, non potranno essere rese pubbliche a mercati aperti. Al contrario, dovranno essere diffuse con borse chiuse o ''al massimo un'ora prima della loro riapertura''. Prevista inoltre la responsabilita' per le agenzie di rating. Gli investitori potranno richiedere i danni per i rating che si rivelano infondati e danneggiano i propri interessi. Ancora, in base al testo approvato un'agenzia di rating ''dovra' astenersi dal pubblicare rating, o informare il pubblico sull'esistente conflitto d'interessi, nel caso in cui un azionista o un socio, in possesso di almeno il 10% dei diritti di voto, abbia investito nel soggetto valutato''. Previste possibilita' sanzionatorie per le agenzie di rating che violano le regole: l'Esma, l'autorita' europea di sorveglianza dei mercati, potra' decretare interventi (dalle multe fino alla revoca delle licenze per operare in Europa) a tutte le agenzie, anche alle filiali europee delle agenzie statunitensi Moody's, Standard&Poor's e Fitch. Soddisfatto Leonardo Domenici (S&D), relatore del testo. Con il voto di oggi ''facciamo dei passi in avanti''. Le novita' introdotte, sottolinea, ''sono pienamente coerenti con l'ispirazione di fondo di questo provvedimento che e' quella di favorire il rating interno, avere una pluralita' di voci affidabili e comparabili al servizio degli investitori e mettere in discussione l'oligopolio che ha caratterizzato fino ad oggi l'offerta del rating''. ''Il voto di oggi e' un altro importante passo avanti nella nostra agenda di risposta alla crisi''. E' stato il commento del commissario europeo per il Mercato interno, Michel Barnier. ''Mi congratulo con il Parlamento per l'accordo sulle nuove regole, che miglioreranno sensibilmente la qualita' dei rating'', ha aggiunto. A detta di Barnier con le novita' legislative adottate, le agenzie di rating ''dovranno essere piu' trasparenti nella loro analisi dei debiti sovrani'', e questo grazie al fatto che ''dovranno rispettare regole piu' severe'' e ''saranno tenuti a rispondere in caso di negligenza o dolo''. Non solo, Barnier ha sottolineato che queste nuove regole ''permetteranno un aumento della competizione nell'industria del rating, dominata da pochi attori di mercato''. red/int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech