giovedì 23 febbraio | 15:38
pubblicato il 19/giu/2014 15:31

Crisi: Panetta, su 1/4 dei prestiti alle imprese difficolta' rimborso

(ASCA) - Roma, 19 giu 2014 - La ripresa dei flussi di credito all'economia reale resta il tema caldo intorno ai tempi e alla sostenibilita' della ripresa economica.

''Non vi potra' essere una ripresa duratura in assenza di un adeguato sostegno finanziario alle imprese: la ripresa del credito e' condizione indispensabile. La dinamica degli impieghi e' tuttora negativa, soprattutto nel comparto delle imprese. Oltre che la scarsa domanda, cio' riflette il peggioramento del merito di credito della clientela, che riduce la convenienza a erogare finanziamenti. In particolare, i prestiti alle aziende caratterizzati da anomalie di rimborso rappresentano attualmente circa un quarto degli impieghi al settore, con un incremento di 10 punti percentuali in due anni''. Cosi' Fabio Panetta, Vice Dg di Bankitalia, nel suo intervento ''La vigilanza bancaria europea e l'Italia'' tenuto in occasione del 75* anniversario dell' Icbpi.

men/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Sagrantino Montefalco, festeggia 25 anni dalla DOGC
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech