venerdì 20 gennaio | 03:34
pubblicato il 17/lug/2013 15:43

Crisi: Palombella (Uilm), senza crescita manifattura Paese non ne esce

(ASCA) - Roma, 17 lug - ''Il dibattito sullo sviluppo di questo Paese deve risolvere la dicotomia esistente nell'opinione pubblica tra industria e ambiente, perche' non si tratta di valori in antitesi, ma potenzialita' sinergiche indispensabili alla crescita nazionale''. Lo ha detto Rocco Palombella, segretario generale della Uilm, a Cervia intervenendo al Direttivo provinciale dei metalmeccanici della Uil di Ravenna presieduto dal segretario locale Filippo Spada. ''Abbiamo assistito in questo senso - ha continuato il leader della Uilm - a scontri tra poteri e polemiche masochistiche tra fazioni con l'unico risultato di indebolire l'immagine dell'Italia rispetto al giudizio degli investitori internazionali e, rallentare, o perdere, in molti casi parti della stessa produzione industriale all'interno del perimetro nazionale. Oggi i dati annuali dell'Ispra segnalano che e' pesante la pressione esercitata sull'ambiente dalle attivita' industriali. E' bene che si sappia che il sindacato e' impegnato a far sviluppare l'industria rispettando l'ambiente, perche' il Paese senza manifattura e senza un equilibrato risanamento ambientale non si salva''. Palombella ha anche parlato dei rapporti con Fim e Fiom relativi all'intesa confederale dello scorso 31 maggio: ''Ci siamo visti e continuiamo a vederci -ha ribadito il dirigente sindacale dei metalmeccanici- ma abbiamo registrato da parte dei metalmeccanici della Cgil posizioni inconciliabili e interpretazioni che non sono contenute nel protocollo di intesa. C'e' l'esclusiva richiesta della Fiom ad applicare il sistema proporzionale per le nuove elezioni Rsu e l'estensione degli ulteriori diritti sindacali pur non essendo sottoscrittori di contratti. Tutto cio' e' preteso nonostante non ci siano i regolamenti attuativi e tenendo presente che tutto il resto di quanto e' previsto nel protocollo viene lasciato inapplicato. Senza i dovuti chiarimenti rischiano di aumentare le tensioni all'interno della nostra categoria''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Terremoti
Terremoto, Juncker: Ue pronta a mobilitare tutti i suoi strumenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale