domenica 04 dicembre | 15:39
pubblicato il 03/mag/2013 09:41

Crisi: Padoan (Ocse), per Italia probabile manovra correttiva

(ASCA) - Roma, 3 mag - ''Se si vuole mantenere l'obiettivo dell'uscita dalla procedura eccessiva bisognera' evidentemente prendere delle misure ma come dice il Ministro Saccomanni bisogna aspettare le valutazioni della Commissione Europea''. Lo ha detto il capo economista dell'Ocse, Pier Carlo Padoan, parlando ai microfoni di RadioRai, parlando della possibilita' dell'Italia di uscire dalla procedura per deficit eccessivo avviata da Bruxelles.

Per Padoan, piu' in generale, ''l'intera Eurozona si trova in un momento difficile perche' fatica a riprendere.

Quest'anno in molti paesi ci sara' crescita negativa, purtroppo anche in Italia. Dovrebbe cominciare a riprendersi, l'Eurozona, all'inizio dell'anno prossimo speriamo che lo faccia con sufficiente vigore e quindi il tempo e' di questi trimestri in cui bisogna prendere a livello italiano ed europeo una spinta, un 'kick start' un calcio che fa partire in inglese''.

sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari