domenica 22 gennaio | 07:54
pubblicato il 11/apr/2013 08:37

Crisi: Padoan (Ocse), per crescita Italia applicare leggi esistenti

(ASCA) - Roma, 11 apr - ''Il debito pubblico italiano si sta stabilizzando, e' alto ma sta per scendere, quindi occorre continuare con il programma a medio termine di aggiustamento fiscale che l'attuale governo ha messo in piedi''. Lo ha detto a Prima di tutto, su Rai radio 1, Piercarlo Padoan, capo economista Ocse.

''Il vero problema - ha aggiunto Padoan - e' la bassa crescita italiana, intorno all'1%, che pero' si potrebbe rialzare, anche raddoppiare, con appropriate misure per l'aumento della concorrenza e con l'applicazione delle riforme che gia' ci sono. Non servono nuove leggi ma basterebbe per esempio una p.a. che implementi le riforme piu' rapidamente e in modo piu' trasparente e una efficace lotta alla corruzione indispensabile per far avere piu' concorrenza e piu' investimenti. Queste cose porterebbero a una maggiore competitivita' e quindi al rilancio della crescita''. red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4