sabato 03 dicembre | 00:02
pubblicato il 28/mar/2014 13:16

Crisi: Padoan, Europa al bivio. Cambiare meccanismo di crescita

(ASCA) - Roma, 28 mar 2014 - ''L'Europa e' a un bivio puo' tirare a campare oppure potrebbe iniziare un sentiero di crescita sostenibile e per cambiare il meccanismo di crescita serve la politica, non proclami ma decisioni difficilissime.

E' il momento di cambiare agenda. Quando la crisi e' iniziata c'e' stato uno sforzo di aggiustamento dei bilanci e questi sforzi di consolidamento fiscale non vanno buttati al vento.

Poi c'e' una dimensione della crisi che riguarda la competitivita' dove, come in Italia, l'aggiustamento e' ancora incompleto.

Quello che manca e' un ragionamento serio sulla crescita, come si far a crescere l'Europa che non cresce o cresce poco, e questo vale soprattutto per l'Italia'', cosi' il ministro dell'economia Pier Carlo Padoan, nel suo intervento in occasione della Celebrazioni del centenario della nascita di Guido Carli.

L'Europa e' pronta ''per iniziare un ragionamento sulla crescita, che richiede aggiustamenti strutturali e riguarda anche la Germania'', ha sottolineato il ministro.

men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari