sabato 10 dicembre | 14:21
pubblicato il 28/ago/2013 12:00

Crisi/ Oltre 9 mln persone in sofferenza e disagio occupazionale

Rapporto Bruno Trentin-Isf-Ires: mai così tanti da inizio crisi

Crisi/ Oltre 9 mln persone in sofferenza e disagio occupazionale

Milano, 28 ago. (askanews) - Per la prima volta dall'inizio della crisi sono oltre 9 milioni le persone che vivono nell'area della sofferenza e del disagio occupazionale, tra disoccupati, cassintegrati, precari. Lo certifica il rapporto trimestrale dell'associazione Bruno Trentin-Isf-Ires della Cgil su 'Gli effetti della crisi sul lavoro in Italia'. Complessivamente l'area della sofferenza e quella del disagio contavano nel primo trimestre 2013 circa 9,1 milioni di persone in età da lavoro: solo negli ultimi 12 mesi hanno registrato insieme un incremento del 10,1% (equivalente a +835 mila unità) mentre rispetto al primo trimestre 2007 l'aumento stimato è del 60,9% (pari a +3,45 milioni di persone).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina