lunedì 20 febbraio | 10:32
pubblicato il 10/ott/2013 10:39

Crisi: Ocse, 2014 in recessione senza accordo tetto debito Usa

(ASCA) - Roma, 10 ott - Se le parti politiche negli Stati Uniti non troveranno un accordo sull'innalzamento del tetto del debito Usa tutta la regione dei Paesi Ocse, che include anche l'Italia, nel 2014 sara' colpita da una nuova ondata recessiva. Lo dichiara il segretario generale dell'Organizzazione, Angel Gurria.

''Se il tetto del debito Usa non sara' aumentato - fa sapere Gurria - i nostri calcoli suggeriscono che la regione Ocse, nel suo complesso, cadra' in recessione il prossimo anno''. Cosi' come ''sperimenteranno un forte rallentamento anche le economie dei Paesi emergenti''.

rba/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia