giovedì 19 gennaio | 22:27
pubblicato il 10/ott/2013 10:39

Crisi: Ocse, 2014 in recessione senza accordo tetto debito Usa

(ASCA) - Roma, 10 ott - Se le parti politiche negli Stati Uniti non troveranno un accordo sull'innalzamento del tetto del debito Usa tutta la regione dei Paesi Ocse, che include anche l'Italia, nel 2014 sara' colpita da una nuova ondata recessiva. Lo dichiara il segretario generale dell'Organizzazione, Angel Gurria.

''Se il tetto del debito Usa non sara' aumentato - fa sapere Gurria - i nostri calcoli suggeriscono che la regione Ocse, nel suo complesso, cadra' in recessione il prossimo anno''. Cosi' come ''sperimenteranno un forte rallentamento anche le economie dei Paesi emergenti''.

rba/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Terremoti
Terremoto, Juncker: Ue pronta a mobilitare tutti i suoi strumenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale