domenica 04 dicembre | 18:01
pubblicato il 21/gen/2014 15:26

Crisi: Nomisma, impoverimento famiglie nodo 'cruciale' per ripresa

Crisi: Nomisma, impoverimento famiglie nodo 'cruciale' per ripresa

(ASCA) - Roma, 21 gen 2014 - ''Il preoccupante abbassamento dell'inflazione sotto l'1% nel quarto trimestre del 2013, quasi a zero per i soli beni, si e' almeno verificato nella direzione giusta risultando un po' piu' marcato per le famiglie che spendono meno''. Cosi' Sergio De Nardis, capo economista di Nomisma commentando il dato Istat di oggi.

''Cio' ha in parte invertito il divario che si era aperto nel 2012 e a inizio 2013, quando le famiglie con minore capacita' di spesa - sottolinea - sono state esposte a un'inflazione sostanzialmente piu' alta rispetto a quelle piu' ricche''. La correzione e', pero', secondo De nardis, ''parziale e del tutto insufficiente ad annullare la dinamica perversa (inflazione piu' elevata per i piu' poveri) che negli ultimi anni ha abbattuto il potere d'acquisto delle classi disagiate in misura maggiore rispetto al resto della popolazione''. per Nomisma infatti, ''quello dell'impoverimento di una quota significativa di individui e di famiglie rimane uno snodo cruciale nel disegno di politiche per il rafforzamento della ripresa''. ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari