sabato 03 dicembre | 08:36
pubblicato il 01/feb/2012 17:45

Crisi/ Netta moderazione tassi Btp,spread sotto 390,su Borse Ue

Milano chiude al +2,7%,segni miglioramento industria Ue, Usa,Cina

Crisi/ Netta moderazione tassi Btp,spread sotto 390,su Borse Ue

Roma, 1 feb. (askanews) - Giornata di miglioramenti e recuperi dei mercati in Europa, dove si sono ulteriormente attenuate le pressioni sui titoli di Stato con moderazioni dei rendimenti che hanno coinvolto e nettamente anche le emissioni dell'Italia. Tanto che i rendimenti dei Btp decennali sono tornati al di sotto del 6 per cento, scendendo fino al 5,67 per cento nel pomeriggio, mentre il loro differenziale di rendimento, o spread, rispetto ai Bund della Germania è sceso sotto i 400 punti base (4 punti percentuali), fino a quota 382 punti base in serata. In chiusura è risalito lievemente a 386. Intanto le Borse hanno consolidato dinamiche di rialzo tra segnali di miglioramento sulla dinamica dell'industria in Cina, Europa e Usa. In serata l'euro si mantiene al di sopra di 1,31 dollari in risalita a quota 1,3193. A Milano l'indice Ftse-Mib ha chiuso al più 2,76 per cento, in serata Londra segna più 1,92 per cento, Parigi al più 2,09 per cento, Francoforte più 2,44 per cento. A gennaio l'indice tra i responsabili degli approvvigionamenti nel settore manifatturiero dell'area euro è risalito a 48,8 punti, dai 46,9 punti del mese precedente, e pur restando a livelli di contrazione ha così registrato il valore più elevato da cinque mesi. Indicazioni analoghe sono in parte giunte anche da indagini simili in Cina così come dall'indice Ism negli Usa, che ha rafforzato i ritmi espansivi anche se meno del previsto. Intanto una indagine privata ha riferito di un rallentamento dei ritmi di creazione di nuova occupazione negli Usa. Al calmieramento sui bond, può aver contribuito l'attesa sulla possibilità che a breve venga raggiunto un accordo sulla ristrutturazione del debito pubblico della Grecia con i creditori privati, prevalentemente banche. In attenuazione anche i rendimenti dei titoli di Stato decennali della Spagna, al 4,84 per cento, e si sono moderati anche i tassi sui bond del Portogallo, al 15,22 per cento in serata dopo che oggi Lisbona è riuscita ad effettuare efficacemente aste di bond a breve scadenza.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari