martedì 17 gennaio | 10:33
pubblicato il 23/apr/2013 17:42

Crisi: Monti, lavorato per uscire da procedura Ue per deficit

(ASCA) - Bruxelles, 23 apr - ''Quanto fatto dal governo negli ultimi tempi era mirato all'importante risultato di uscire anche formalmente da una procedura di infrazione dell'Ue, quella per deficit eccessivo''. Lo dice il presidente del Consiglio uscente, Mario Monti, precisando che ''abbiamo ragione di ritenere che per il 29 maggio la Commissione europea prenda la decisione di abrogare la procedura per l'Italia''. Al termine della riunione ministeriale della Nato, dove ha partecipato in qualita' di ministro degli Esteri, Monti spiega che qualora l'Italia dovesse uscire dalla procedura ''noi non saremo piu' al governo ma saremo contenti di aver lasciato questa situazione di ordine''.

bne/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello