lunedì 05 dicembre | 05:26
pubblicato il 23/apr/2013 17:42

Crisi: Monti, lavorato per uscire da procedura Ue per deficit

(ASCA) - Bruxelles, 23 apr - ''Quanto fatto dal governo negli ultimi tempi era mirato all'importante risultato di uscire anche formalmente da una procedura di infrazione dell'Ue, quella per deficit eccessivo''. Lo dice il presidente del Consiglio uscente, Mario Monti, precisando che ''abbiamo ragione di ritenere che per il 29 maggio la Commissione europea prenda la decisione di abrogare la procedura per l'Italia''. Al termine della riunione ministeriale della Nato, dove ha partecipato in qualita' di ministro degli Esteri, Monti spiega che qualora l'Italia dovesse uscire dalla procedura ''noi non saremo piu' al governo ma saremo contenti di aver lasciato questa situazione di ordine''.

bne/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari