giovedì 23 febbraio | 13:28
pubblicato il 10/mag/2013 15:58

Crisi: Mise a Outokumpu, stringere tempi per cessione impianto Ast

(ASCA) - Roma, 10 mag - Il Ministero dello Sviluppo Economico, nel quadro di un aggiornamento sullo stato delle trattative per la vendita dello stabilimento di Terni, e' stato informato dai responsabili di Outokumpu, che, al termine della procedura di cessione dell'impianto Ast iniziata da oltre sei mesi, la multinazionale ha ricevuto due offerte vincolanti. E che la societa' finlandese ha richiesto alla Commissione Europea una proroga dei termini temporali per verificare con i potenziali acquirenti l'eventualita' di migliorare le loro offerte. Outokumpu, spiega il ministero, peraltro non ne ha specificato al Mise la durata.

''Il Governo ritiene necessario stringere i tempi - si legge nella nota -, perche' il protrarsi dell'incertezza sul futuro del sito ternano non consente di avviare gli indispensabili investimenti e i necessari interventi organizzativi, ma- soprattutto- puo' peggiorarne la posizione di mercato''.

Per queste ragioni, il Mise ha sollecitato i rappresentanti di Outokumpu a concludere rapidamente i confronti con gli offerenti e a garantire ad Ast tutto il necessario sostegno finanziario, nonche' la tutela rigorosa del suo mercato fino a vendita avvenuta. Il Dicastero ritiene inoltre che la conclusione dei negoziati debba avvenire entro poche settimane e che, come del resto ribadito piu' volte dall'esecutivo italiano, vada privilegiata la soluzione che meglio garantisce il futuro industriale dell'impianto di Terni.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha infine chiesto ai rappresentanti di Outokumpu di essere costantemente informato dell'evoluzione delle trattative in atto e di rendersi disponibili ad un incontro- da tenersi nella seconda meta' del mese di maggio- con i rappresentanti dei lavoratori e con le istituzioni centrali e territoriali, per un confronto approfondito sul processo di vendita di Ast. Il gruppo ha accolto tale richiesta.

''Mai come in questo momento- osserva il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Claudio De Vincenti- e' decisivo che quanti hanno responsabilita' in questa vicenda operino in maniera determinata e coordinata avendo ben chiaro che e' in gioco il futuro di un'importante azienda italiana che ha raggiunto livelli di eccellenza''. com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Grecia
Grecia, Regling: non ci sarà bisogno di nuovo salvataggio in 2018
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Borella, Maestro d'olio: amaro, piccante e quindi salutare
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech