lunedì 20 febbraio | 10:07
pubblicato il 03/mag/2013 19:18

Crisi: Mef, dati Ue certificano aggiustamento compiuto

Crisi: Mef, dati Ue certificano aggiustamento compiuto

(ASCA) - Roma, 3 mag - I dati della Commissione europea ''certificano che l'Italia ha compiuto nei mesi passati un importante aggiustamento dei conti pubblici, portando il deficit sotto il valore di riferimento del 3 per cento'' e che ''il Paese puo' contare oggi e per i prossimi anni su un quadro di finanze pubbliche sane''. E' quanto sottolinea il Ministero dell'Economia e delle Finanze in una nota. ''Questi dati - prosegue il Mef - sono la base perche' la Commissione possa esprimersi alla fine del mese di maggio sull'abrogazione dalla procedura di deficit eccessivo aperta nel 2009, tenendo conto, come ha detto il Vice Presidente Rehn, dell'impegno del nostro governo a rispettare gli obiettivi di finanza pubblica concordati e a continuare le riforme''. ''Nei prossimi giorni - annuncia il Ministero - proseguiremo il dialogo con Bruxelles per illustrare le misure che saranno prese per sostenere la crescita e l'occupazione, pur restando su un sentiero di finanza pubblica sostenibile. Uscire dalla procedura di deficit eccessivo consentirebbe all'Italia di beneficiare nuovi spazi di flessibilita' per politiche di sviluppo''. com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia