mercoledì 22 febbraio | 20:59
pubblicato il 05/mar/2013 12:00

Crisi/ Marchionne:Basta austerity, ora far ripartire la macchina

Tasse hanno devastato potere d'acquisto italiani

Crisi/ Marchionne:Basta austerity, ora far ripartire la macchina

Ginevra, 5 mar. (askanews) - L'austerità "la capisco" ma quello che occorre ora è "far ripartire la macchina". Lo ha sottolineato l'amministratore di Fiat-Chrysler Sergio Marchionne nel corso di una conferenza stampa al Salone di Ginevra parlando della situazione politica italiana. Marchionne ha evidenziato come dopo la "disciplina ci sono anche dei rischi da prendere, bisogna dire che l'austerità a un certo punto non basta". Per l'amministratore delegato con le tasse si è "ridotta la capacità di acquisto degli italiani in maniera devastante, ora la macchina deve ripartire". Quanto al suo sostegno al governo Monti, Marchionne ha chiarito che allora il Paese "era in condizioni precarie, per questo io ho espresso apprezzamento per Monti per la credibilità internazionale che ci ha restituito".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech