domenica 04 dicembre | 19:38
pubblicato il 09/set/2011 18:17

Crisi/ Marcegaglia: Oggi il nostro paese è in pericolo

Giornata difficile davvero, considerati meno credibili di Spagna

Crisi/ Marcegaglia: Oggi il nostro paese è in pericolo

Chianciano Terme, 9 set. (askanews) - "Oggi il nostro paese è in pericolo". Lo ha detto il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, alla festa dell'Udc. "O i problemi li diciamo chiaramente - ha aggiunto - o se li lasciamo fuori dal tavolo, se facciamo finta che non ci siano, facciamo un danno al paese". "Oggi - ha sottolineato il numero uno degli industriali - è una giornata difficile, lo è davvero: si è dimesso il membro tedesco della Bce in contrasto con la decisione della Bce di comprare titoli italiani e spagnoli. Questo ha portato un aumento dello spread. E il dato ancora più preoccupante è che si sta allargando anche lo spread a nostro sfavore tra noi e la Spagna. Siamo considerati meno credibili della Spagna che aveva una situazione politica difficile poi Zapatero ha detto 'non ce la faccio più, non ho più la credibilità dei mercati, vado a elezioni'. Noi che facciamo impresa sappiamo che il nostro sistema manifatturiero è molto meglio della Spagna con tutto il rispetto".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari