venerdì 20 gennaio | 21:43
pubblicato il 28/apr/2014 11:26

Crisi: Mameli (Intesa SP), taglio tasse migliora fiducia consumatori

(ASCA) - Roma, 28 apr 2014 - La fiducia dei consumatori italiani sale ai massimi da 4 anni e il dato ''conferma che la promessa di sgravi fiscali ha avuto un impatto sulla fiducia delle famiglie, e potra' averlo anche sulla spesa finale nel momento in cui sara' implementato''. E' quanto afferma Paolo Mameli, Senior Economist Servizio Studi Intesa Sanpaolo, aggiungendo che ''in tal senso, il miglioramento della fiducia e' coerente con la revisione al rialzo da noi appena effettuata sulla crescita del PIL nel 2014, a 0,7% da un precedente 0,5%; la revisione e' spiegata per gran parte da un maggior dinamismo dei consumi, visti ora in crescita di 0,4% mentre erano stimati poco piu' che stagnanti (0,1%) prima dell'annuncio dei tagli fiscali''. Il dettaglio dell'indagine mostra che il miglioramento e' generalizzato, ma risulta ancora una volta, esattamente come il mese scorso: 1) piu' accentuato per quanto riguarda la valutazione delle famiglie circa il clima economico generale (a 115,1 da 108,1: si tratta di un massimo da 7 anni) che per cio' che concerne la situazione personale degli intervistati (a 100,6 da 98,8); 2) piu' marcato in merito alle aspettative per il futuro (a 109,4 da 105,8: si tratta di un record da quasi 12 anni) che alla valutazione del clima corrente (a 101,6 da 97,9).

''Infine, le famiglie segnalano anche un miglioramento (piu' consistente rispetto a quello del mese scorso) della propria situazione economica corrente e attesa. In aumento anche i giudizi sul bilancio familiare e le opportunita' di acquisto di beni durevoli. L'unico segnale negativo viene dal calo delle opportunita' attuali di risparmio (stabili quelle future). ''Come segnalavamo il mese scorso - afferma Mameli - il dato di aprile sulla fiducia dei consumatori, come quello di marzo, sembra essere stato condizionato in positivo dal fattore politico, in quanto l'annuncio delle prime importanti misure economiche del governo (con la promessa di sgravi Irpef per 10 milioni di contribuenti) e' avvenuto il 12 marzo quindi era stato incorporato solo parzialmente nell'indagine del mese scorso (raccolta dal 3 al 14 marzo)''.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4