venerdì 24 febbraio | 12:29
pubblicato il 28/apr/2014 11:26

Crisi: Mameli (Intesa SP), taglio tasse migliora fiducia consumatori

(ASCA) - Roma, 28 apr 2014 - La fiducia dei consumatori italiani sale ai massimi da 4 anni e il dato ''conferma che la promessa di sgravi fiscali ha avuto un impatto sulla fiducia delle famiglie, e potra' averlo anche sulla spesa finale nel momento in cui sara' implementato''. E' quanto afferma Paolo Mameli, Senior Economist Servizio Studi Intesa Sanpaolo, aggiungendo che ''in tal senso, il miglioramento della fiducia e' coerente con la revisione al rialzo da noi appena effettuata sulla crescita del PIL nel 2014, a 0,7% da un precedente 0,5%; la revisione e' spiegata per gran parte da un maggior dinamismo dei consumi, visti ora in crescita di 0,4% mentre erano stimati poco piu' che stagnanti (0,1%) prima dell'annuncio dei tagli fiscali''. Il dettaglio dell'indagine mostra che il miglioramento e' generalizzato, ma risulta ancora una volta, esattamente come il mese scorso: 1) piu' accentuato per quanto riguarda la valutazione delle famiglie circa il clima economico generale (a 115,1 da 108,1: si tratta di un massimo da 7 anni) che per cio' che concerne la situazione personale degli intervistati (a 100,6 da 98,8); 2) piu' marcato in merito alle aspettative per il futuro (a 109,4 da 105,8: si tratta di un record da quasi 12 anni) che alla valutazione del clima corrente (a 101,6 da 97,9).

''Infine, le famiglie segnalano anche un miglioramento (piu' consistente rispetto a quello del mese scorso) della propria situazione economica corrente e attesa. In aumento anche i giudizi sul bilancio familiare e le opportunita' di acquisto di beni durevoli. L'unico segnale negativo viene dal calo delle opportunita' attuali di risparmio (stabili quelle future). ''Come segnalavamo il mese scorso - afferma Mameli - il dato di aprile sulla fiducia dei consumatori, come quello di marzo, sembra essere stato condizionato in positivo dal fattore politico, in quanto l'annuncio delle prime importanti misure economiche del governo (con la promessa di sgravi Irpef per 10 milioni di contribuenti) e' avvenuto il 12 marzo quindi era stato incorporato solo parzialmente nell'indagine del mese scorso (raccolta dal 3 al 14 marzo)''.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech