domenica 11 dicembre | 09:03
pubblicato il 10/giu/2013 14:15

Crisi: Lupi, le spese per infrastrutture vanno liberate dai vincoli Ue

(ASCA) - Bruxelles, 10 giu - Nell'ambito delle richieste di diversa contabilizzazione delle spese per la crescita dovrebbero essere comprese anche quelle per la realizzazione delle opere infrastrutturali. Lo chiede il ministro per le Infrastrutture e i Trasporti, Maurizio Lupi, in occasione della riunione del consiglio Trasporti in corso a Lussemburgo. ''Oggi piu' che mai va riconosciuto che per quei paesi che danno un contributo fattuale alle reti strategiche europee di trasporto, le risorse devono essere contabilizzate ma fuori i parametri di Maastricht'', spiega ai cronisti in teleconferenza da Lussemburgo. Questo significa che le spese per le realizzazione delle infrastrutture siano considerate come indebitamenti, ma tenuti al di fuori dei limiti del 3% nel rapporto deficit/Pil fissati dal patto di bilancio.

Una simile richieste e' avanzata dall'Italia. ''Abbiamo iniziato a lavorare su questo tema, e gli altri ministri non possono che accogliere con simpatia questa proposta, dal punto di vista economico e politico''. Si tratta, per ora, di una proposta. ''Abbiamo iniziato a lavorarci'', spiega ancora Lupi, il cui intento e' quello di portare il tema all'attenzione del prossimo consiglio Ecofin. Il ministro non ha dubbi che ''le spese per le reti Ten-t (reti di trasporto trans-europee) abbiano un contributo anti-recessivo''. La quota parte dell'Italia per le reti Ten-t e' stimata attorno ai 33 miliardi di euro. Di questi, cinque saranno spesi quest'anno, nove nel 2014 e altri nove nel 2015. Si tratta di risorse da impiegare per le cosiddette 'reti principali' (o 'core network'), da completare entro il 2030. L'Italia e' impegnata in quattro corridoi: il Madrid-Kiev (che include la linea ferroviaria veloce Torino-Lione), l'Helsinki-La Valletta (che comprende il valico del Brennero), il Baltico-Adriatico (che comprende l'alta velocita' Venezia-Trieste) e il Rotterdam-Genova.

bne/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina