lunedì 16 gennaio | 20:26
pubblicato il 10/giu/2013 14:15

Crisi: Lupi, le spese per infrastrutture vanno liberate dai vincoli Ue

(ASCA) - Bruxelles, 10 giu - Nell'ambito delle richieste di diversa contabilizzazione delle spese per la crescita dovrebbero essere comprese anche quelle per la realizzazione delle opere infrastrutturali. Lo chiede il ministro per le Infrastrutture e i Trasporti, Maurizio Lupi, in occasione della riunione del consiglio Trasporti in corso a Lussemburgo. ''Oggi piu' che mai va riconosciuto che per quei paesi che danno un contributo fattuale alle reti strategiche europee di trasporto, le risorse devono essere contabilizzate ma fuori i parametri di Maastricht'', spiega ai cronisti in teleconferenza da Lussemburgo. Questo significa che le spese per le realizzazione delle infrastrutture siano considerate come indebitamenti, ma tenuti al di fuori dei limiti del 3% nel rapporto deficit/Pil fissati dal patto di bilancio.

Una simile richieste e' avanzata dall'Italia. ''Abbiamo iniziato a lavorare su questo tema, e gli altri ministri non possono che accogliere con simpatia questa proposta, dal punto di vista economico e politico''. Si tratta, per ora, di una proposta. ''Abbiamo iniziato a lavorarci'', spiega ancora Lupi, il cui intento e' quello di portare il tema all'attenzione del prossimo consiglio Ecofin. Il ministro non ha dubbi che ''le spese per le reti Ten-t (reti di trasporto trans-europee) abbiano un contributo anti-recessivo''. La quota parte dell'Italia per le reti Ten-t e' stimata attorno ai 33 miliardi di euro. Di questi, cinque saranno spesi quest'anno, nove nel 2014 e altri nove nel 2015. Si tratta di risorse da impiegare per le cosiddette 'reti principali' (o 'core network'), da completare entro il 2030. L'Italia e' impegnata in quattro corridoi: il Madrid-Kiev (che include la linea ferroviaria veloce Torino-Lione), l'Helsinki-La Valletta (che comprende il valico del Brennero), il Baltico-Adriatico (che comprende l'alta velocita' Venezia-Trieste) e il Rotterdam-Genova.

bne/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello