domenica 26 febbraio | 20:08
pubblicato il 04/mag/2012 11:09

Crisi/ Italia,attività imprese servizi crolla a minimi 2008-2009

Indice Pmi a livelli 3 anni fa, tutta l'area euro è in recessione

Crisi/ Italia,attività imprese servizi crolla a minimi 2008-2009

Roma, 4 mag. (askanews) - Recessione peggiore del previsto anche sul settore dei servizi nell'area euro. I dati definitivi dell'indice dei responsabili degli approvvigionamenti hanno riservato nuovi sviluppi deludenti: oggi il quadro si è completato con le imprese del terziario, sulle quali il Purchasing managers index (Pmi) ha accusato una cospicua flessione ad aprile, a 46,9 punti dai 49,2 punti di marzo. Il dato, riferito dalla società di ricerche Markit Economics è nettamente peggiore dei 47,9 punti indicati nella stima preliminare, così come delle attese degli analisti che prevedevano una conferma. I 50 punti sono la soglia tra crescita e contrazione dell'attività, e l'indice Pmi composito tra industria e servizi di aprile ha segnato una contrazione a 46,7 punti, dai 49,1 di marzo. La tendenza all'indebolimento ha coinvolto quasi tutti i paesi dell'area valutaria, ma risulta particolarmente penalizzante nella periferia e in Italia e Spagna. Nella penisola in particolare, con una ulteriore caduta a 42,3 punti ad aprile, dai 44,3 punti di marzo, l'indice Pmi relativo al terziario è finito ai minimi da quasi tre anni, riporta Markit. L'indice composito sulla produzione di manifatturiero e servizi è calato a 42,7 punti, sui minimi da 27 mesi. I tagli occupazionali sono peggiorati, risalendo ai massimi dal luglio del 2009. I dati sull'Italia sono stati elaborati assieme all'Adaci, Associazione italiana di management degli approvvigionamenti, e l'economista di Markit Phil Smith parla di tassi di contrazione tornati ai valori registrati "nella fase più profonda delle recessione del 2008-2009", mentre tra le imprese "i livelli di fiducia sono crollati". Tornando al quadro generale dell'area euro si registrano i maggiori tagli occupazionali dal febbraio del 2010 e il capo economista di Markit, Chris Williamson, parla di una crescita "praticamente bloccata perfino in Germania". Si profila un prolungamento della recessione economica nell'area valutaria per il terzo trimestre consecutivo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech