venerdì 24 febbraio | 05:03
pubblicato il 06/ago/2014 09:37

Crisi: il crollo degli ordinativi tedeschi spaventa i mercati

(ASCA) - Roma, 6 ago 2014 - Tornano a spirare venti di crisi sull'economia europea che coinvolgono la locomotiva tedesca.

A giugno gli ordinativi alle industrie della Germania mostrano un tonfo del 3,2%, determinato dalla componente estera con un -4,1%. A preoccupare e' il dato degli ordini dall'area euro che accusano un crollo superiore al 10%. Le tensioni geopolitiche, in primis la crisi tra Russia e Ucraina non sembrano la causa principale della pesante battuta d'arresto dell'industria tedesca alla seconda contrazione consecutiva su base mensile (-1,6% a maggio). Il dato si e' subito riflesso sui mercati finanziari. La borsa di Francoforte e' maglia nera nel vecchio continente.

L'indice Dax registra una pesante flessione dell'1,30% in avvio di contrattazioni con una correzione al ribasso di oltre il 10% rispetto ai massimi di maggio.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech