domenica 04 dicembre | 09:21
pubblicato il 16/lug/2013 11:42

Crisi: Ice, +3,7% fatturato imprese export nel 2012

(ASCA) - Roma, 16 lug - Le imprese italiane che operano nell'export, nel 2012, hanno fatto registrare un fatturato in crescita del 3,7% a fronte di un rallentamento nel ritmo di espansione degli scambi e della recessione in corso nel nostro paese. E' quanto emerge dall'edizione 2013 del Rapporto Ice, realizzato in collaborazione con l'Istat, presentato oggi a Roma.

A tale risultato, spiega il rapporto, ha contribuito positivamente il miglioramento della competitivita' di prezzo dei prodotti industriali italiani, anche grazie all'andamento dei tassi di cambio e all'effetto di una crescita contenuta dei prezzi dei prodotti sui mercati esteri.

La crescita delle esportazioni e la caduta delle importazioni dell'Italia hanno determinato un miglioramento del saldo commerciale, passato da un saldo negativo di -25,5 a uno positivo di 11 miliardi di euro tra il 2011 e il 2012, nonostante il passivo ancora elevato della voce energetica (superiore a 60 miliardi di euro), benche' in calo rispetto all'anno precedente.

Sen/mau/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari