domenica 19 febbraio | 20:17
pubblicato il 16/lug/2013 11:42

Crisi: Ice, +3,7% fatturato imprese export nel 2012

(ASCA) - Roma, 16 lug - Le imprese italiane che operano nell'export, nel 2012, hanno fatto registrare un fatturato in crescita del 3,7% a fronte di un rallentamento nel ritmo di espansione degli scambi e della recessione in corso nel nostro paese. E' quanto emerge dall'edizione 2013 del Rapporto Ice, realizzato in collaborazione con l'Istat, presentato oggi a Roma.

A tale risultato, spiega il rapporto, ha contribuito positivamente il miglioramento della competitivita' di prezzo dei prodotti industriali italiani, anche grazie all'andamento dei tassi di cambio e all'effetto di una crescita contenuta dei prezzi dei prodotti sui mercati esteri.

La crescita delle esportazioni e la caduta delle importazioni dell'Italia hanno determinato un miglioramento del saldo commerciale, passato da un saldo negativo di -25,5 a uno positivo di 11 miliardi di euro tra il 2011 e il 2012, nonostante il passivo ancora elevato della voce energetica (superiore a 60 miliardi di euro), benche' in calo rispetto all'anno precedente.

Sen/mau/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia