mercoledì 07 dicembre | 17:31
pubblicato il 15/lug/2013 15:21

Crisi: Gros Pietro, downgrade S&P aggrava competitivita' paese

(ASCA) - Torino, 15 lug - ''Da un lato non e' un fatto inatteso, dall'altro non e' un fatto positivo. Il downgrade della Repubblica comporta a cascata il declassamento di molte imprese industriali e finanziarie e quindi un aumento del costo della provvista''. E' il commento di Gian Maria Gros-Pietro, presidente del consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo, sul recente abbassamento del rating dell'Italia da parte di Standard and Poor's.

''Questo - ha aggiunto Gros-Pietro, a margine dell'avvio dei lavori del tratto italiano della nuova interconnessione Italia-Francia 'Piemonte-Savoia' della sede Terna di Piossasco - non fa che aggravare la situazione di competitivita' del paese, nel momento in cui invece tutti gli sforzi devono essere diretti ad aumentare la competitivita' per creare nuovi posti di lavoro''.

eg/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: domani Cda dopo incontro Bce. Sale ipotesi intervento Stato
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Bce
Il direttorio Bce decide giovedì su proroga al piano di stimoli
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni