martedì 06 dicembre | 04:41
pubblicato il 01/nov/2011 11:38

Crisi/ Grecia scatena paura Ue, Milano cede oltre 5% allarme Btp

Record spread su Bund a 437 punti, euro a picco, Parigi -4%

Crisi/ Grecia scatena paura Ue, Milano cede oltre 5% allarme Btp

Roma, 1 nov. (askanews) - I mercati europei precipitano, mentre raggiungono valori sempre più allarmanti i rendimenti richiesti ai titoli di Stato dei paesi sotto tensione, tra cui l'Italia, dopo che la notizia bomba giunta ieri dalla Grecia - il premier George Papandreou ha ipotizzato un referendum che rimetterebbe in discussione il programma di risanamento e aiuti al paese - ha innescato una serie di reazioni a catena. Sono tornati a cadere a picco i titoli bancari, dato che gli istituti di credito sono altamente esposti all'obbligazionario governativo, le incertezze su questo segmento hanno scatenato ondate di vendite. A tarda mattina a Milano l'indice Ftse-Mib è arrivato perdere il 5,08 per cento, il calo più forte tra i grandi paesi europei. Il differenziale di rendimento che i Btp decennali dell'Italia accusano rispetto ai Bund ella Germania ha segnato un nuovo record, a 437 punti base secondo Bloomberg. Intanto Parigi crolla del 4,06 per cento, Francoforte del 3,99 per cento, Londra del 2,49 per cento. A picco anche l'euro, che finisce fin sotto quota 1,37 dollari, a 1,3691 dollari, laddove la scorsa settimana, sull'euforia per gli accordi su nuove misure anti crisi decise dai leader europei (che ora sembrano tutte tornare in discussione con i propositi referendari della Grecia) era salito fin sopra 1,42 dollari. Questi sviluppi hanno ulteriormente accentuato i timori già presenti sui titoli di Stato dei paesi della periferia dell'area euro. Tensioni che già dall'estate hanno preso di mira anche i bond di Italia e Spagna, e che si evidenziano in aumenti dei rendimenti, che in queste emissioni sono in un rapporto inversamente proporzionale con il prezzo. Sui Btp a dieci anni di scadenza oggi i tassi retributivi hanno raggiunto il 623 per cento, secondo Bloomberg, avvicinandosi ancora a quel 7 per cento che diversi osservatori considerano una sorta di soglia di non ritorno (oltre la quale, vincolati in una area valutaria, diventano insostenibili i costi di rifinanziamento del debito di un paese). In questo modo ha segnato un nuovo massimo storico il differenziale, o "spread", di rendimento dei Btp rispetto ai Bund della Germania, che all'opposto nella fasi di tensione vengono premiati da acquisti, in quanto ritenuti molto solidi, e così vedono scemare i rendimenti contribuendo all'ampliamento di questi scarti. Oggi lo spread Btp-Bund ha segnato un picco a quota 437 punti base: significa che in base alle dinamiche di domanda e offerta, i Btp già in circolazione devono offrite un rendimento di 4,37 punti percentuali in più rispetto agli equivalenti tedeschi, come maggiorazione sul premio di rischio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari