martedì 28 febbraio | 02:31
pubblicato il 08/lug/2013 17:23

Crisi: Giovannini, speranze di ripresa piu' solide

(ASCA) - Milano, 8 lug - L'economia italiana versa ''ancora in una situazione molto difficile''. Ma in questo contesto ''la speranza di ripresa e' piu' solida rispetto a qualche mese fa, anche per l'atteggiamento diverso dell'Unione europea''. A prospettarlo e' il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, che a margine di un convegno a Milano si e' soffermato sui recenti dati diffusi da istituti come Istat e Ocse: ''Sono segnali che fanno sperare che ci sia una ripresa che dovrebbe collocarsi nell'autunno di quest'anno. Non sara' una ripresa violenta ma debole''. Piu' nello specifico, secondo il ministro, ''la ripresa sara' di dimensioni sufficienti nella misura in cui le risorse attualmente in stand by verranno rimesse in campo per famiglie e imprese''. Questo, ha detto ancora il ministro, ''e' un percorso difficile e incerto, ma dopo cinque anni di recessione e' l'unico che possiamo seguire anche per fare quelle riforme strutturali di cui abbiamo bisogno''.

fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech