sabato 25 febbraio | 21:49
pubblicato il 13/ago/2013 12:00

Crisi/ Giovannini: Ripresa sta arrivando ma non ci sono tesoretti

Su Imu convinto che la ragionevolezza prevarrà

Crisi/ Giovannini: Ripresa sta arrivando ma non ci sono tesoretti

Milano, 13 ago. (askanews) - Il debito pubblico che "cresce, ma di poco", le entrate tributarie che salgono, "ma il dato di luglio tenderà a ridimensionare" il balzo. Lo spread ai minimi da due anni, "un premio alla stabilità politica". Tutte "buone notizie" per il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, che in un'intervista a Repubblica parla di "un possibile segno più del Pil tra il terzo e il quarto trimestre dell'anno". Ma avvisa che "la ripresa dello zero virgola non è sufficiente a recuperare i tantissimi posti persi", anche se "il tasso di disoccupazione negli ultimi due-tre mesi non si è alzato". E avverte: "attenzione a parlare di tesoretti" prodotti da un extra gettito. "I facili entusiasmi - sostiene - tenderanno a ridimensionarsi con i dati di luglio". Quanto all'Imu, Giovannini si dice '"convinto che la ragionevolezza prevarra' e si trovera una soluzione, evitando che la fibrillazione politica di questi giorni sfoci in instabilità", mentre su un ipotetico piano coordinato con il ministro D'Alia per tagliare 200 mila posti pubblici, il ministro afferma: "non son nulla di questo piano".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech