domenica 26 febbraio | 18:07
pubblicato il 18/ott/2012 08:55

Crisi/ Ghizzoni: Per l'Italia la ripresa ci sarà nel 2014

Ad Unicredit: Vigilanza unica bancaria in Ue partirà nel 2013

Crisi/ Ghizzoni: Per l'Italia la ripresa ci sarà nel 2014

Roma, 18 ott. (askanews) - La ripresa per l'Italia ci sarà nel 2014. Ne è convinto l'amministratore delegato di Unicredit, Federico Ghizzoni, che in un'intervista al Messaggero sottolinea come "l'Italia oggi ha un'immagine più rassicurante". Ghizzoni si dice meno pessimista sulle prospettive economiche, non solo italiane, rispetto a un anno fa: "vuol dire - spiega - vedere le cose con meno ansia, vuol dire cominciare a fare previsioni meno drammatiche e vedere un barlume di inversione del trend". Inversione che per l'Italia ci sarà "sicuramente se parliamo del 2014. Sul 2013 noi di Unicredit - aggiunge l'ad - siamo meno ottimisti di alcune previsioni che erano anche sui quotidiani di ieri". Per il 2013 Unicredit vede un Pil in calo dello 0,3-0,4%, "in ogni caso un miglioramento a partire dalla seconda metà dell'anno". Il numero uno di Unicredit è ottimista anche sulla vigilanza unica bancaria in Ue: "credo - spiega - che il processo inizierà molto presto e che nel corso del 2013 le banche sistemiche passeranno sotto la supervisione della Bce".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech