lunedì 05 dicembre | 16:01
pubblicato il 22/mag/2014 17:35

Crisi: Gallia, al di la' dei numeri l'importante e' tornare a crescere

(ASCA) - Milano, 22 mag 2014 - ''Abbiamo perso 9 punti percentuali di Pil con la crisi ed e' importante rivedere il segno piu'. Che poi sia +0,8% come dice il Governo o un po' meno come dicono altri, l'importante e' tornare alla crescita''. E' questo il messaggio lanciato dall'amministratore delegato di Bnl, Fabio Gallia, a margine della presentazione della nuova rete di promotori finanziari del gruppo. ''Penso che il 2014 sia un anno con il segno piu' per l'Italia'', ha aggiunto il top manager che ha precisato: ''Dobbiamo guardare anche agli anni successivi, abbiamo bisogno di una crescita molto piu' vigorosa in un contesto competitivo non facile. E' essenziale che l'Italia e l'Europa sappiano portare avanti il percorso di riforme. Se non miglioriamo la competitivita' - ha concluso - la crescita continuera' a restare debole''.

fcz/MAU

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Fs
Antitrust: indagini su Trenitalia e Ntv per pratiche scorrette
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari