domenica 22 gennaio | 17:42
pubblicato il 22/mag/2014 17:35

Crisi: Gallia, al di la' dei numeri l'importante e' tornare a crescere

(ASCA) - Milano, 22 mag 2014 - ''Abbiamo perso 9 punti percentuali di Pil con la crisi ed e' importante rivedere il segno piu'. Che poi sia +0,8% come dice il Governo o un po' meno come dicono altri, l'importante e' tornare alla crescita''. E' questo il messaggio lanciato dall'amministratore delegato di Bnl, Fabio Gallia, a margine della presentazione della nuova rete di promotori finanziari del gruppo. ''Penso che il 2014 sia un anno con il segno piu' per l'Italia'', ha aggiunto il top manager che ha precisato: ''Dobbiamo guardare anche agli anni successivi, abbiamo bisogno di una crescita molto piu' vigorosa in un contesto competitivo non facile. E' essenziale che l'Italia e l'Europa sappiano portare avanti il percorso di riforme. Se non miglioriamo la competitivita' - ha concluso - la crescita continuera' a restare debole''.

fcz/MAU

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4