venerdì 20 gennaio | 01:06
pubblicato il 25/lug/2013 15:09

Crisi: Fmi, in Italia e Francia costo lavoro ha continuato a crescere

(ASCA) - Roma, 25 lug - Dal 2008 la crisi economico-finanziaria scoppiata ha determinato una ampia correzione al ribasso del costo unitario del lavoro nei paesi periferici dell'Eurozona (Irlanda, Spagna, Grecia e Portogallo). E' questa l'analisi del Fondo Monetario Internazionale nel tradizionale rapporto Articolo IV dedicato all'Eurozona. In Germania, nel 2012, ha invece iniziato a crescere. ''In Francia e in Italia, il costo unitario del lavoro ha continuato a crescere con la stessa tendenza gia' presente prima della crisi'', spiega il Fondo.

men/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale