martedì 21 febbraio | 22:47
pubblicato il 18/gen/2012 12:02

Crisi/ Fitch: Monti può dare fiducia ma c'è tanto da fare

Dopo perdita credibilità Berlusconi, è partito bene

Crisi/ Fitch: Monti può dare fiducia ma c'è tanto da fare

Milano, 18 gen. (askanews) - Il governo Monti può ridare fiducia nella politica italiana, dopo la credibilità persa dall'esecutivo Berlusconi. quanto ha messo in rilievo Edward Parker, Managing director di Fitch, aggiungendo che comunque resta molto da fare. "L'elemento chiave su cui Mario Monti può fare la differenza - ha affermato rispondendo ad una domanda a margine dell'European credit outlook 2012 - è nel riuscire a dare fiducia sull'azione della politica italiana. Ma c'è ancora tanto da fare". "Fino ad ora - ha aggiunto - il governo Monti ha avuto un buon inizio. riuscito a ricostruire la fiducia sull'Italia dopo che il precendente esecutivo ha mancato la finestra delle opportunità per implementare le riforme economiche e l'aggiustamento fiscale in un momento economico più favorevole dell'attuale ed ha perso credibilità verso i partner europei e gli Stati".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia