sabato 10 dicembre | 17:42
pubblicato il 14/mar/2013 16:05

Crisi: Finlandia, nessun margine su conti pubblici

(ASCA) - Bruxelles, 14 mar - ''Non sono d'accordo'' a scorporare dal conteggio del deficit il costo per gli investimenti anti-crisi. Lo afferma il primo ministro finlandese, Jyrki Katainen, uscendo dal vertice del Partito popolare europeo. La Finlandia di fatto dice no alla proposta del presidente del Consiglio, Mario Monti, che chiede proprio di poter utilizzare i margini di flessibilita' previsti dagli accordi per la riduzione del deficit. ''E' difficile - spiega Katainen - stabilire quali siano gli investimenti che possono essere considerati fuori dal calcolo'' del deficit. ''Ad esempio io considererei investimenti per la crescita anche ricerca e istruzione''.

Le misure di austerita' e le politiche di rigore, sottolinea il premier finlandese, ''sono indispensabili se non vogliamo che gli investitori vadano via''.

bne/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina