lunedì 27 febbraio | 12:26
pubblicato il 14/mar/2013 16:05

Crisi: Finlandia, nessun margine su conti pubblici

(ASCA) - Bruxelles, 14 mar - ''Non sono d'accordo'' a scorporare dal conteggio del deficit il costo per gli investimenti anti-crisi. Lo afferma il primo ministro finlandese, Jyrki Katainen, uscendo dal vertice del Partito popolare europeo. La Finlandia di fatto dice no alla proposta del presidente del Consiglio, Mario Monti, che chiede proprio di poter utilizzare i margini di flessibilita' previsti dagli accordi per la riduzione del deficit. ''E' difficile - spiega Katainen - stabilire quali siano gli investimenti che possono essere considerati fuori dal calcolo'' del deficit. ''Ad esempio io considererei investimenti per la crescita anche ricerca e istruzione''.

Le misure di austerita' e le politiche di rigore, sottolinea il premier finlandese, ''sono indispensabili se non vogliamo che gli investitori vadano via''.

bne/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech