lunedì 05 dicembre | 14:00
pubblicato il 27/ott/2011 13:26

Crisi/ Euro summit: ecco gli impegni presi dall'Italia con la Ue

Commissione Ue valuterà misure e ne monitorerà l'attuazione

Crisi/ Euro summit: ecco gli impegni presi dall'Italia con la Ue

Bruxelles, 27 ott. (askanews) - Le conclusioni del vertice dell'Eurozona contengono un intero capitolo, di quattro paragrafi, in cui si salutano gli impegni presentati dall'Italia riguardo al consolidamento dei conti pubblici (con traguardi scadenzati e molto precisi) e alle riforme strutturali per la crescita, meno dettagliate. "Accogliamo con favore - si legge al punto 6 delle conclusioni - i programmi dell'Italia per le riforme strutturali finalizzate a rafforzare la crescita e per la strategia di consolidamento fiscale, così come delineate nella lettera inviata ai presidenti del Consiglio europeo e della Commissione europea ed invitiamo l'Italia a presentare urgentemente un ambizioso calendario per queste riforme". "Apprezziamo l'impegno dell'Italia - continua il testo - a raggiungere il pareggio di bilancio entro il 2013 e un surplus di bilancio strutturale nel 2014, portando ad una riduzione dell'indebitamento pubblico al 113% del Pil nel 2014, così come la prevista introduzione della regola del pareggio di bilancio nella Costituzione entro la metà del 2012". Nella conferenza stampa finale, questi quattro traguardi sono stati citati dal presidente della Commissione, José Manuel Barroso, come esempi degli "impegni molto concreti" e "sostanziali", presi dall'Italia, con "date precise", che sono stati "approvati da tutti i leader". La cancelliera tedesca, Angela Merkel, da parte sua ha definito "notevole" l'impegno di ridurre al 113% rispetto al Pil, entro il 2014, il debito pubblico italiano (oggi al 120%). "Invitiamo l'Italia - si legge ancora nelle conclusioni - ad attuare le proposte riforme strutturali per aumentare la competitività riducendo i vincoli burocratici, abolendo le tariffe minime nei servizi professionali e liberalizzando ulteriormente i servizi pubblici e le utilities". Il vertice prende nota poi "dell'impegno dell'Italia a riformare la legislazione del lavoro e in particolare le regole e le procedure dei licenziamenti e a rivedere l'attuale frammentato sistema di ammortizzatori sociali entro la fine del 2011, tenendo conto dei limiti delle finanze pubbliche. Prendiamo nota - continuano ancora i capi di governo dei Diciassette - del piano di innalzare l'età pensionabile a 67 anni entro il 2026 e raccomandiamo la definizione entro la fine dell'anno dell'iter per raggiungere questo obiettivo". L'indicazione della data della fine dell'anno era assente nell'ultima bozza delle conclusioni (si parlava solo di "rapida definizione dell'iter"), ed è stata aggiunta dopo la discussione fra i leader dell'Eurozona. Anche questo punto è stato sottolineato da Barroso. L'ultimo punto riguarda il piano 'Euro Sud'. "Sosteniamo l'intenzione dell'Italia - scrivono i Diciassette - di rivedere i programmi dei fondi strutturali ridefinendo le priorità dei progetti e concentrandosi sull'istruzione, l'occupazione, l'agenda digitale e le reti infrastrutturali e ferroviarie con l'obiettivo di migliorare le condizioni per favorire la crescita e ridurre il divario regionale". Il paragrafo conclusivo del capitolo sull'Italia contiene un invito alla Commissione europea "a presentare una valutazione dettagliata delle misure e a monitorarne l'attuazione", mentre le autorità italiane, con una frase che non era nell'ultima bozza, sono sollecitate a "fornire tempestivamente tutte le informazioni necessarie per tale valutazione". Loc 270703 ott 11

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Pil
Pil, Istat: verso stabilizzazione ritmo di crescita dell'economia
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari