domenica 04 dicembre | 13:44
pubblicato il 26/ott/2011 11:54

Crisi/ Draghi: Subito riforme, invocate da tempo e non attuate

L'ultimo richiamo del governatore prima di andare alla Bce

Crisi/ Draghi: Subito riforme, invocate da tempo e non attuate

Roma, 26 ott. (askanews) - Per rilanciare la crescita servono le riforme strutturali, da tempo invocate e ancora inattuate. il richiamo del governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi, nel suo ultimo intervento pubblico prima di passare alla guida della Bce. "Un rilancio duraturo della crescita sostenibile - ha affermato Draghi nell'intervento alla Giornata mondiale del risparmio - passa soprattutto per le riforme strutturali da tempo invocate, in larga parte condivise ma tuttora inattuate". necessario quindi, ha sottolineato il governatore, "elevare la concorrenza nei mercati dei prodotti, in particolare nei servizi; costruire un contesto amministrativo e regolatorio più favorevole alle attività d'impresa; sospingere l'accumulazione di capitale fisico e umano; innalzare i livelli di partecipazione al mercato del lavoro".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari