lunedì 27 febbraio | 00:43
pubblicato il 29/nov/2012 19:31

Crisi/ Donne non rinunciano a rossetto, Rimmel segna +30% vendite

Indagine in Italia: più per sentirsi sicure che per conquistare

Crisi/ Donne non rinunciano a rossetto, Rimmel segna +30% vendite

Roma, 29 nov. (askanews) - Crisi o non crisi al rossetto le donne non rinunciano. Anzi, secondo Rimmel, storico marchio britannico di cosmetici, nel terzo trimestre le vendite sono cresciute del 30,1 per cento in volumi. Una dinamica decisamente anticiclica, vista la generale debolezza di economia e commercio. Secondo una indagine commissionata dalla stessa Rimmel a Astra Ricerche sul mercato italiano, le donne usano il rossetto per piacere a se stesse e per sentirsi "sicure", recita un comunicato, piuttosto che per "conquistare". La maggior frequenza sull'uso di rossetto, il 92 per cento, si registra nelle fasce di età fra i 25 e 35 anni e fra i 45 e 54 anni, mentre si scende all'82 per cento fra le 35 e 44enni italiane, ovvero quando l'impegno familiare e professionale è più alto. La ricerca sè è svolta a settembre 2012 su 492 intervistate online, tra 15 e i 65 anni. Solo il 5,7 per cento afferma di non usare o di non averlo mai usato il rossetto. Rimmel è uno dei marchi controllati dalla multinazionale della cosmesi Coty.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech