lunedì 05 dicembre | 03:49
pubblicato il 11/ago/2014 18:51

Crisi: da Moody's e Ocse segnali in chiaroscuro per l'Italia

(ASCA) - Roma, 11 ago 2014 - Dopo la gelata sul pil italiano arriva la revisione delle stime da parte di Moody's. Per l'agenzia di rating americana anche il 2014 vedra' il segno meno per la crescita economica della penisola. In un report sull'Italia, Moody's taglia le previsioni da +0,5% a un -0,1%.

Non e' una bocciatura e neanche un monito di grande allarme. Piuttosto e' la fotografia dove prevalgono i toni grigi sulle prospettive a breve dell'Italia. La stessa Moody's mantiene il rapporto deficit-pil sotto il 3% per l'anno in corso e per il 2015 anche possibile di ulteriori peggioramenti. Gli analisti dell'agenzia di rating apprezzano il bonus di 80 euro, definito una misura importante anche se gli effetti si potranno vedere solo nella seconda parte dell'anno.

La lettura della situazione del pil italiano riprende la stima diffusa dall'Istat con una economia ancora debole e in modo uniforme. Un contributo negativo alla crescita da parte di servizi, manifattura e agricoltura, frenata delle esportazioni nette e effetto neutro dalla domanda interna.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari