martedì 28 febbraio | 12:25
pubblicato il 13/set/2013 16:10

Crisi: da Eurogruppo 1,5 mld a Cipro, riunione straordinaria il 22/11 (punto)

Crisi: da Eurogruppo 1,5 mld a Cipro, riunione straordinaria il 22/11 (punto)

(ASCA) - Bruxelles, 13 set - Via libera alla seconda tranche di aiuti per Cipro. Anche se informale la riunione dell'Eurogruppo produce decisioni concrete: un miliardo e mezzo di euro sara' garantito al governo di Nicosia, che potra' vedere erogati i prestiti a fine mese, dopo la riunione del board del fondo-salva stati permanente Esm. Da parte di tutti ''sono stati fatti progressi'', ha spiegato il presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem. Da qui la decisione di concedere i nuovi aiuti all'isola. Della seconda tranche resta la parte che dovra' arrivare dal Fondo monetario, la cui riunione e' attesa lunedi'. L'assistenza di Cipro resta comunque condizionata: la politica delle riforme rimane ineludibile, anche ''a causa di previsioni economiche che rimangono incerte''. Altra decisione presa a Vilnius quella di convocare una riunione straordinaria dell'Eurogruppo il 22 novembre, da dedicare esclusivamente all'analisi delle bozze di leggi di stabilita' dei paesi dell'Euro. I diciassette dovranno far pervenire le carte entro il 15 ottobre, cosi' da permettere alla Commissione europea di studiarle prima dell'appuntamento di fine novembre. Tutti d'accordo, poi, a lavorare sulla chiusura dei programmi di assistenza di Irlanda, Spagna e Portogallo. ''Nei prossimi move mesi i programmi di Spagna, Portogallo e Irlanda dovrebbero concludersi'', ha rilevato il commissario europeo per gli Affari economici e monetari, Olli Rehn. ''Si tratta di lavorare per fare in modo che i paesi escano con successo''. Di Portogallo, ha anticipato Djisselbloem, si tornera' a parlare il 14 ottobre, in occasione della prossima riunione dell'Eurogruppo (sara' a Lussemburgo). Non era in agenda la Grecia, su cui si aspetta la relazione della missione che partira' lunedi'. ''E' prematura parlare di scenari e ipotizzare cifre su eventuali nuovi aiuti finanziari'', ha taglio corto Rehn. Per il paese ellenico sembra profilarsi la necessita' di nuova assistenza. ''Dobbiamo prendere decisioni importanti per la Grecia, ma aspettiamo la relazione della missione che come ho detto inizia lunedi''', ha aggiunto ancora Rehn. C'e' stata poi una discussione, ''ma non approfondita'', sull'Unione bancaria, oggetto di dibattito della riunione dell'Ecofin. La Bce ha iniziato a informare i ministri dei diciassette su come intende lavora e al meccanismo unico di vigilanza bancaria. bne/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Piaggio
Piaggio accelera: nel 2016 utile sale a 14 milioni (+18,3%)
Ilva
Ilva: accordo per Cigs, coinvolti 3.300 lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech