martedì 17 gennaio | 14:46
pubblicato il 19/dic/2013 10:50

Crisi: CsC simula scenario alternativo, crescita nulla in 2015

(ASCA) - Roma, 19 dic - Pil a -0,3% nel 2014 e -1,2% nel 2015, con una crescita nulla nel 2015. Per la prima volta, il Centro studi di Confindustria simula un doppio scenario. Alle previsioni base si affianca uno scenario alternativo, ''piu' sfavorevole'', nel caso in cui ''qualcosa va storto''.

Nello scenario economico ''La difficile ripresa. Cultura motore dello sviluppo', si legge che ''consideriamo uno scenario piu' negativo per l'economia italiana basato su quattro fattori: il credit crunch prosegue nel 2015; la dinamica del commercio mondiale resta frenata; e' necessaria una manovra restrittiva di finanza pubblica di almeno 1 punto di Pil per rispettare gli impegni europei e in presenza di una dinamica dell'economia inferiore a quella posta a base degli obiettivi di Governo; lo spread non si riduce, restando intorno ai 235 punti''.

drc/mau/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Vola il mercato dell'auto nel 2016, crescita a due cifre per Fca
Enogastronomia
In Cina il liquore invecchia nelle canne di bambù
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda Milano, guardaroba Trussardi per l'uomo s'ispira ai tarocchi
Scienza e Innovazione
Spazio, quando Cernan disse: un sognatore tornerà sulla Luna
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa