domenica 26 febbraio | 18:54
pubblicato il 19/dic/2013 10:50

Crisi: CsC simula scenario alternativo, crescita nulla in 2015

(ASCA) - Roma, 19 dic - Pil a -0,3% nel 2014 e -1,2% nel 2015, con una crescita nulla nel 2015. Per la prima volta, il Centro studi di Confindustria simula un doppio scenario. Alle previsioni base si affianca uno scenario alternativo, ''piu' sfavorevole'', nel caso in cui ''qualcosa va storto''.

Nello scenario economico ''La difficile ripresa. Cultura motore dello sviluppo', si legge che ''consideriamo uno scenario piu' negativo per l'economia italiana basato su quattro fattori: il credit crunch prosegue nel 2015; la dinamica del commercio mondiale resta frenata; e' necessaria una manovra restrittiva di finanza pubblica di almeno 1 punto di Pil per rispettare gli impegni europei e in presenza di una dinamica dell'economia inferiore a quella posta a base degli obiettivi di Governo; lo spread non si riduce, restando intorno ai 235 punti''.

drc/mau/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech