domenica 04 dicembre | 05:48
pubblicato il 19/dic/2013 10:50

Crisi: CsC simula scenario alternativo, crescita nulla in 2015

(ASCA) - Roma, 19 dic - Pil a -0,3% nel 2014 e -1,2% nel 2015, con una crescita nulla nel 2015. Per la prima volta, il Centro studi di Confindustria simula un doppio scenario. Alle previsioni base si affianca uno scenario alternativo, ''piu' sfavorevole'', nel caso in cui ''qualcosa va storto''.

Nello scenario economico ''La difficile ripresa. Cultura motore dello sviluppo', si legge che ''consideriamo uno scenario piu' negativo per l'economia italiana basato su quattro fattori: il credit crunch prosegue nel 2015; la dinamica del commercio mondiale resta frenata; e' necessaria una manovra restrittiva di finanza pubblica di almeno 1 punto di Pil per rispettare gli impegni europei e in presenza di una dinamica dell'economia inferiore a quella posta a base degli obiettivi di Governo; lo spread non si riduce, restando intorno ai 235 punti''.

drc/mau/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari