martedì 24 gennaio | 20:54
pubblicato il 15/set/2011 11:13

Crisi/ Csc: Italia malata di lenta crescita,serve terapia d'urto

Chi rappresenta popolo rinunci a posizioni di rendita e provilegi

Crisi/ Csc: Italia malata di lenta crescita,serve terapia d'urto

Roma, 15 set. (askanews) - L'Italia soffre, ormai da qualche decennio, "il mal di lenta crescita". E "questo male va aggredito con una terapia d'urto, uno short sharp shock". Il Centro Studi di Confindustria torna a sollecitare il governo sul fronte delle riforme necessarie per invertire la rotta. "Agendo contemporaneamente su un insieme di fronti, il Pil - assicura il Csc - può aumentare di decine di punti percentuali in un arco di tempo ragionevole". Per il Csc "la cura drastica, di cui il risanamento dei conti è parte necessaria ma non sufficiente verrà condivisa e diventerà pienamente efficace se chi ha l'onore di rappresentare il popolo italiano saprà per primo rinunciare a posizioni di rendita e privilegi". Per il centro studi di viale dell'Astronomia "affrontando simultaneamente i nodi scorsoi che soffocano imprenditorialità e laboriosità, il paese può tornare a crescere rapidamente".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Usa
Trump vede produttori auto, anche Marchionne, e promette "spinta"
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Aeroporti
Aeroporti, Enac: nei prossimi 5 anni investimenti per 4,2 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4