venerdì 09 dicembre | 15:10
pubblicato il 15/set/2011 11:13

Crisi/ Csc: Italia malata di lenta crescita,serve terapia d'urto

Chi rappresenta popolo rinunci a posizioni di rendita e provilegi

Crisi/ Csc: Italia malata di lenta crescita,serve terapia d'urto

Roma, 15 set. (askanews) - L'Italia soffre, ormai da qualche decennio, "il mal di lenta crescita". E "questo male va aggredito con una terapia d'urto, uno short sharp shock". Il Centro Studi di Confindustria torna a sollecitare il governo sul fronte delle riforme necessarie per invertire la rotta. "Agendo contemporaneamente su un insieme di fronti, il Pil - assicura il Csc - può aumentare di decine di punti percentuali in un arco di tempo ragionevole". Per il Csc "la cura drastica, di cui il risanamento dei conti è parte necessaria ma non sufficiente verrà condivisa e diventerà pienamente efficace se chi ha l'onore di rappresentare il popolo italiano saprà per primo rinunciare a posizioni di rendita e privilegi". Per il centro studi di viale dell'Astronomia "affrontando simultaneamente i nodi scorsoi che soffocano imprenditorialità e laboriosità, il paese può tornare a crescere rapidamente".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Veronafiere, Usa: le regole import sui vini biologici
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina