domenica 19 febbraio | 12:49
pubblicato il 13/feb/2013 09:52

Crisi: costruttori in piazza a Milano per la ''giornata della collera''

Crisi: costruttori in piazza a Milano per la ''giornata della collera''

(ASCA) - Milano, 13 feb - Piazza Affari, il simbolo del capitalismo italiano, simbolicamente occupata da quasi diecimila caschetti gialli da costruzione. Cosi' le associazioni dei costruttori edili italiani lanciano la cosiddetta ''Giornata della collera'' per denunciare lo stato di crisi del settore edile.

Un comparto che, nel quadriennio compreso tra il 2008 e il 2012, ha registrato una perdita produttiva del 26%, vale a dire 43 miliardi di euro in meno per un giro d'affari tornato ai livelli di produzione di 40 anni fa. Durante il suo intervento dal palco del palazzo della Borsa, il presidente di Assimpredil Ance, Carlo De Albertis, ha evidenziato che dal 2009 40 mila imprese attive nel settore delle costruzioni hanno chiuso, con una perdita di 360 mila posti di lavoro.

''Sono piccole imprese che non fanno notizia - ha detto De Albertis -, ma e' come se il sistema produttivo italiano avesse perso 70 Ilva''.

fcz/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: sistema sostenibile, altri vorrebbero copiarlo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia