venerdì 20 gennaio | 19:11
pubblicato il 03/ott/2013 11:39

Crisi: Copagri, calo valore aggiunto agricoltura figlio crollo consumi

(ASCA) - Roma, 3 ott - ''La perdita di valore aggiunto in agricoltura e' senz'altro figlia degli aumenti dei costi per i produttori e del crollo dei consumi''. Lo sostiene in una nota la Copagri commentando i dati diffusi oggi dall'Istat sui conti economici nazionali. ''L'aggiornamento al 2012 delle stime Istat ci dice di una caduta del valore aggiunto agricolo del 4,4%. Non va meglio negli altri settori, tutti con segno negativo ed e' quindi evidente che l'economia italiana e' attanagliata da una crisi che non sembra conoscere fine - prosegue l'associazione -. La riduzione delle imposte resta l'obiettivo prioritario per il Governo che ha appena superato l'esame della fiducia, sia per le imprese affinche' possano tornare ad investire che per i lavoratori perche' possano contribuire alla ripresa dei consumi''. com-drc/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4