mercoledì 18 gennaio | 14:02
pubblicato il 14/set/2013 18:28

Crisi: Consumatori, analisi Confesercenti condivisibile

(ASCA) - Roma, 14 set - ''Le analisi di Confesercenti sono del tutto condivisibili''. Lo dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef.

''La recessione purtroppo non e' ancora terminata e si fara' sentire ancora per molto,lo dimostrano le stime al ribasso sul PIL diffuse ieri dall'Istat, nonche' la lunga lista di indicatori negativi che caratterizzano l'andamento economico del nostro Paese, dalla contrazione dei consumi (-59 miliardi di euro nel biennio 2012-2013 pari a meno 2407 Euro annui a famiglia) all'aumento della disoccupazione. Una situazione allarmante, - spiegano Trefiletti e Lannutti - ulteriormente aggravata dall'instabilita' politica e dal clima di incertezza in cui vivono le famiglie.

Sulla ripresa economica pesano come un macigno il nodo dell'IVA e la grave crisi occupazionale''.

''L'incremento dell'Imposta sul Valore Aggiunto, come denunciamo da tempo, avra' conseguenze devastanti per l'economia e per le famiglie, che dovranno far fronte ad un aggravio di +207 Euro annui. Fino a quando il Governo non agira' con determinazione e responsabilita' eliminando categoricamente tale aumento, famiglie ed imprese rimarranno con il fiato sospeso, impossibilitate a programmare, rispettivamente, i propri consumi ed i propri investimenti.

Da sola, l'eliminazione dell'IVA non sara' sufficiente a far ripartire l'economia ed avviare la ripresa: a tale operazione e' necessario affiancare un serio piano per la crescita ed il rilancio occupazionale. Il tasso di disoccupazione nel nostro Paese, a luglio, si attesta al 12%, quella giovanile ha superato la soglia del 39,5%. Un andamento preoccupante, al quale il Governo deve dare risposte immediate. Per questo riteniamo ormai improrogabile il rilancio degli investimenti per lo sviluppo e la ricerca, a partire dagli investimenti per le reti e le infrastrutture digitali, indispensabili per un ammodernamento ed un salto di qualita' del nostro Paese.

Inoltre e' fondamentale avviare una seria lotta all'evasione fiscale ed un taglio a sprechi e privilegi, che hanno raggiunto ormai livelli insopportabili'', concludono Trefiletti e Lannutti.

com-ceg/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Mutui
Mutui, Abi: a dicembre tassi interesse al 2,02%, minimo storico
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Economia estera
Il presidente cinese Xi va a Davos a difendere il libero scambio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Trasporto su rotaia, dal 2020 si viaggerà a levitazione magnetica
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa